Obiettivi a piccoli passi

Hai mai pensato che fosse troppo difficile? Ciò accade quando il cervello immagina un esito negativo.

Ti è mai capitato di voler fare una cosa ma non esserci riuscito perché hai pensato fosse troppo difficile? Probamente, è stato perché la paura ha preso il sopravvento sulla creatività! Ciò accade quando il cervello anticipa in forma pessimistica l’evento futuro e cerca di “calcolare” lo sforzo necessario per raggiungere quell'obiettivo, dividendo l'intero processo in tappe omogenee e cercando di dedurre, in base alla prima, il "costo" di tutte.

In altre parole se pensiamo di fare un tragitto di 10 km e ci rendiamo conto che in un giorno siamo riusciti a farne solo uno, il cervello tenderà a dedurre grossolanamente che dovremmo impiegare complessivamente 10 giorni per raggiungere il traguardo. Questo ragionamento di tipo logico/lineare non tiene conto del potenziamento delle proprie prestazioni a seguito dell'esperienza e determina il più delle volte lo scoraggiamento e la rinuncia prima di cominciare.

Se assumiamo un atteggiamento positivo e ragioniamo in maniera "creativa" ci renderemo conto che in realtà, il primo giorno facciamo un passo, il secondo facciamo un passo più un pezzettino (perché avremo imparato qualcosa il giorno prima), il terzo giorno faremo due passi, il quarto avremo trovato un nuovo metodo e riusciremo a raddoppiare il nostro ritmo, dunque faremo quattro passi, e così via fino a trovarsi già al settimo giorno con un bagaglio di esperienza ed una serie di strategie tali da poter compiere in un solo giorno l’intero tragitto che eravamo prefissati all’origine

Prova a fare questo esercizio: pensa a cosa ti piacerebbe realizzare e comincia ad immaginare i risultati della tua opera in termini positivi. Non farti inibire dai pregiudizi limitanti o dalle fantasie negative che affioreranno nel tuo cervello, fai finta di avere in mano una bacchetta magica che ti permetta di realizzare tutto ciò che vuoi. Visualizza bene il tuo futuro, costruisci vividamente l’immagine di te che hai successo e... vedrai che già comincerai a sentirti carico di entusiasmo e con la voglia di iniziare!

La storia insegna che tutti coloro che hanno ottenuto nella propria vita risultati straordinari hanno in comune un atteggiamento positivo verso il futuro e fiducioso nelle proprie potenzialità. Dunque eliminiamo le nostre paure, usiamo un atteggiamento propositivo verso il futuro e buttando via le nostre convinzioni limitanti!

Il nostro cervello non distingue ciò che è reale da ciò che immaginiamo e sfrutta le proprie potenzialità sulla base del materiale che noi gli forniamo. Di conseguenza, se diamo attenzione alle paure, ai valori negativi, ai pregiudizi limitanti, esso non potrà che lavorare usando queste informazioni. Così al contrario se noi gli offriamo materiale che accende le nostre emozioni positive, che ci renderebbe affascinante la nostra esistenza, che ci entusiasma, esso, si adopererà in maniera automatica per condurci là dove noi vogliamo!


Dott. Sandro Sigillò
Psicologo Psicoterapeuta a Albano Laziale

Ambiti di intervento
  • Ansia
  • Attacchi di panico
  • Disturbi psicosomatici
  • Disturbi dell'alimentazione
  • Stress
  • Paure
  • Disturbo del sonno
  • Disturbi sessuali
  • Disturbo di personalità
  • Autostima
Video Interviste TV
Dott. Sandro Sigillò

Psicologo e Psicoterapeuta a Pavona di Albano Laziale
Iscrizione Albo n.
P.I. 07108611000
ssigillo@tiscali.it

© 2019. «powered by Psicologi Italia». È severamente vietata la riproduzione, anche parziale, delle pagine e dei contenuti di questo sito.